SaràBanda: Una proposta per la musica a scuola

Il progetto SaràBanda è nato nel 2003 dalla collaborazione tra le società Onerati S.A.S. e Yamaha Musica Italia: si trattava di introdurre in Toscana, seguendo simili esperienze già attivate in Francia e Germania, l’ educazione musicale nelle scuole elementari e medie attraverso il contatto diretto con gli strumenti musicali propri della banda.

Si partiva dalla constatazione della cronica carenza dell’insegnamento musicale nelle nostre scuole e dalla consapevolezza del bisogno di sostenere la nostra tradizione bandistica. La banda ha infatti una tradizione radicata su tutto il territorio nazionale (a tutt’oggi numerosissime associazioni bandistiche portano la musica nelle strade dei paesi italiani) ed è un’istituzione importante quale centro di aggregazione sociale, di incontro tra generazioni vicine e distanti, di trasmissione del sapere, di studio, di sensibilizzazione all’arte.

Per questo motivo ci è sembrato importante dare la possibilità alle scuole di ospitare nell’ambito delle proprie proposte formative il nuovo progetto SaràBanda: imparare a suonare uno strumento è il percorso ideale per tutti i programmi educativi che abbiano come obiettivo lo sviluppo di una personalità sana e creativa.
Il corso di musica proposto è stato appositamente studiato per gli allievi delle scuole elementari e delle scuole medie. I corsi prevedono una o due ore di lezione collettiva per settimana ed ogni bambino ha la possibilità di suonare uno strumento. Si offre un approccio pragmatico, che dia presto ai ragazzi la gratificazione di eseguire alcuni brani e di vivere l’esperienza musicale come attività di gruppo.
I libri di testo sono ricchi di brani musicali appositamente realizzati, nonché di spunti descrittivi che alimentano la fantasia degli allievi e la loro capacità di espressione.
Al libro di testo sono abbinati compact disc o floppy disk che contengono la registrazione delle basi musicali per tutti i brani del libro.

Nei sei anni intercorsi, sono circa 2.000 i ragazzi coinvolti e una trentina le scuole che hanno aderito al progetto

Eccone un elenco:

Scuole Medie:

Istituto Comprensivo Guerri, Reggello (FI)

Scuola Media Statale Berrettini-Pancrazi, Cortona-Camucia (AR)

Scuola Media Statale, Fratta (AR)

Scuola Media Statale, Monzano (AR)

Scuola Media Statale, Terontola (AR)

Scuola Media Statale, Mercatale (AR)

Istituto Comprensivo Caponnetto, Monsummano Terme (PT)

Scuola Media Statale Pirandello, Firenze

Istituto Comprensivo Verdi-Rossini, Firenze

Istituto Comprensivo Sansovino, Monte S. Savino (AR)

Istituto Comprensivo G.Papini, Castelnuovo Berardenga (SI)

Scuola Media Graziano da Chiusi, Chiusi (SI)

Scuola Media Statale, Cetona (SI)

Scuola Media Statale, S.Casciano dei Bagni (SI)

Scuola Media Statale, Sarteano (SI)

Istituto Comprensivo Giovanni XXIII, Terranuova Bracciolini (AR)

Scuola Media Guardi, Piombino (LI)

Scuola Media Statale, Ambra-Bucine (AR)

Scuola Media Bulgarini, Santa Fiora (GR)

Scuola Media Statale Carducci, Carrara

Isdtituto Comprensivo G. Rigutini Lucignano (AR)

Scuole Elementari:

Istituto Comprensivo, Fivizzano (MS),

Scuola Elementare G.Marconi, Carrara

Istituto comprensivo Baracchini, Villafranca (MS)

Istituto Comprensivo Convenevole da Prato-Scuola elementare Le Fonti

Istituto Comprensivo Castellina in Chianti

Scuola Elementare Vinci

Scuola Elementare Molin del Piano

Scuola Elementare Torrita di Siena

Scopo principale del progetto SaràBanda è diffondere tra i giovani la pratica degli strumenti a fiato e, in prospettiva, la richiesta di musica; si prevede quindi la collaborazione con le iniziative già presenti sul territorio (conservatori, orchestre, associazioni musicali, bande ecc.) in modo da arrivare ad offrire ai ragazzi una proposta ricca e articolata di esperienze musicali. Si sono così promossi incontri tra scuole, e anche esibizioni a fianco di concertisti, nonché incontri e lezioni con professionisti, che talvolta hanno anche affiancato l’esibizione dei ragazzi.
Collaborano all’iniziativa anche l’Istituto Mascagni di Livorno, l’Anbima Toscana e l’ORT-Orchestra della Toscana.

continua..